Partita di cartello per il nono turno di A2 Girone Bianco: la Scarabeo scalda i muscoli per ricevere una Emma Villas Siena che vuole ristabilire le gerarchie di classifica.

Match a tinte forti quello che andrà in scena domenica 5 Novembre alle ore 18:00 al Palazzetto dello Sport di Roma: i laziali ospitano per la nona giornata una Emma Villas Siena in cerca di punti importanti per balzare in vetta alla classifica e zittire chi la vuole in crisi di risultati. Il sodalizio del Presidente Bisogno ha fin qui inanellato 5 vittorie e 2 sconfitte, raggranellando 13 punti e attestandosi al quarto posto in classifica dietro ad Aversa e davanti a Santa Croce che ha però una partita in più; un bottino di tutto rispetto quindi, ma i senesi hanno obiettivi chiari per la stagione, ovvero il passaggio in Superlega cui aspirano da diverse stagioni.

Un mercato al top per i senesi, che hanno rinforzato un roster già molto competitivo, innestando alcuni pezzi dello scacchiere come il libero Andrea Giovi dalla Calzedonia Verona, lo schiacciatore Fedrizzi dalla Kione Padova, lo schiacciatore brasiliano Alison Melo e un bomber come lo slovacco Martin Nemec, infortunato in avvio di stagione e “integrato” subito dall’arrivo del francese Marco Ferreira direttamente dalla serie A portoghese. In panchina è arrivati inoltre un tecnico di grido come il mantovano Bruno Bagnoli, uno che di serie A ne ha masticata parecchia con ventuno panchine tra A1 e A2 con otto promozioni in bacheca e una Coppa Italia di A2 nel 2004.

In casa Scarabeo GCF c’è rispetto ma non timore: la squadra di Spanakis sta sorprendendo per la facilità con cui ha trovato subito la quadratura in campo e lo spogliatoio, tutto nuovo, si comporta già come un team di lungo corso. Così sono arrivate le 6 vittorie e una sconfitta al tie-break, ovvero un ruolino sempre a punti (17pt) condito dal primato in vetta al Girone Bianco con due lunghezze su Grottazzolina. Tuttavia la classifica è corta e il campionato si sta dimostrando molto livellato, è quindi troppo presto per tirare le somme.

“Siena fa della cattiveria in battuta la sua prima arma offensiva – dichiara Stefano Beltrame, scoutman di Roma –  basta guardare la classifica degli ace messi a segno fino ad oggi, soprattutto grazie alla battuta spin. Possono inoltre attingere ad una panchina lunga e trovare delle soluzioni offensive che sostituiscano egregiamente i titolari schierati in caso di necessità. Il perno è certamente Fabroni, un palleggiatore esperto ed estroso che spinge bene la palla soprattutto in quattro e a cui piace il gioco al centro, quindi con palla in testa sarà difficile marcare a muro i loro terminali di attacco”.

Ex di turno, oltre a Snippe, il bomber italo-cubano Willy Padura Diaz che l’hanno scorso proprio con i senesi aveva alzato al cielo la Coppa Italia di A2, vedendo però sfumare la corsa dei playoff promozione troppo presto.

“Sara emozionante incontrare i miei ex colori – ha dichiarato il bomber dalla cresta d’oro – con cui ho conquistato il mio primo trofeo in carriera lo scorso anno. Spero sia una sfida avvincente perché loro sono sempre la squadra da battere, quindi avremo rispetto ma non timore, perché al momento stiamo giocando una bella pallavolo, spumeggiante e divertente. Ci sono in palio punti pesanti quindi daremo sicuramente fondo a tutte le energie e personalmente cercherò di dare il massimo per…non passare inosservato!”

Si conoscono bene le due formazioni: nei confronti delle precedenti stagioni si sono incontrate 5 volte tra Campionato e Coppa e in tre occasioni è stata Civita Castellana ad avere la meglio.

Un incontro a tinte forti attende quindi Roma che punta sul suo pubblico, sempre più affezionato, per difendersi dalle incursioni di questa Emma Villas Siena che vuole tornare regina del Girone più in fretta possibile.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo su...Share on Facebook
Facebook
26Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on Reddit
Reddit
0

Commenti

commenti