La squadra del tecnico Spanakis cerca di andare contro ogni pronostico ed allungare la serie dei playoff promozione di serie A2 Unipolsai. Dopo la disfatta dell’andata occorre una prova maiuscola per Banderò e compagni.

Settimana intensa per la Ceramica Globo Civita Castellana. Il risveglio del lunedì, post gara 1 dei playoff promozione di A2 Unipolsai, non è stato dei più leggeri: dopo la batosta rifilata dalla Caloni Agnelli Bergamo nel primo incontro in terra lombarda, terminato per 3-0, la squadra agli ordini di coach Spanakis e degli assistenti Matteo Pastore e Stefano Beltrame ha portato avanti i settimana un incessante lavoro tecnico-tattico per affrontare al top la sfida di domenica 2 Aprile.

Ripartire dagli errori commessi e da un approccio imperfetto alla gara, questi sono i dictat del tecnico della Globo, che ripone grande fiducia per il nuovo confronto con Graziosi, tecnico della formazione avversaria.

La partita dell’andata è stata a senso unico in favore degli avversari, forti di una battuta più incisiva che ha messo in difficoltà la ricezione rossoblù e di una continuità importante in fase offensiva; nelle fila di Civita sono mancati i bomber di stagione, Felipe Banderò e Alessandro Preti, che non sono stati ai soliti livelli, ma in generale tutta la squadra non ha girato bene e ha subito il gioco di uno scatenato Hoogendorn e soci.

Ora gara 1 è andata ed il prossimo match potrebbe essere l’ultimo di questa stagione per la Ceramica Globo, autrice comunque di un’altra annata esaltante per il piccolo comune laziale: due anni in serie A2 per una ex debuttante non sono pochi, soprattutto con la formula piena di insidie proposta quest’anno dalla Lega, e il risultato della scorsa stagione è stato comunque già migliorato. Lo sanno i tecnici e i giocatori, ma soprattutto la dirigenza che continua imperterrita a profondere energie e investimenti già in vista della prossima stagione, sperando che arrivi al più presto il nuovo Palazzetto e che la squadra possa tornare finalmente a Casa, per essere acclamata degnamente dal proprio pubblico.

Nell’attesa si cercherà nell’abbraccio e nel calore dei tifosi di Montefiascone e di Civita Castellana che sono attesi numerosi al Palazzetto il “power up” per tentare l’impresa.

Il 2 Aprile a Montefiascone (ore 18:00)  rappresenta l’ultimo squillo di tromba per la formazione civitonica, che dirà se l’epilogo dei playoff sarà rimandato a gara 3 o se l’ultimo pallone del match sarà anche l’ultimo della stagione della Globo.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo su...Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Email this to someone

Commenti

commenti