Altra prova di forza della squadra laziale che in un Pala Principi gremito sigla un altro sigillo contro Potenza Picena, trascinata da un Da Silva con numeri da capogiro.

TABELLINO

VOLLEY POTENTINO – GLOBO SCARABEO CIVITA CASTELLANA 1-3 (15-25, 22-25, 25-20, 22-25)

CIVITA CASTELLANA: Cesarini (L), Paolucci, Da Silva Costa 33, Tataru, Marinelli 13, Sacripanti, Marsili, Puliti 12, Alborghetti 10, Menicali 9, De Matteis 2,  Non entrati: Santilli, Rau. I°All.: Spanakis, II° All.: Pastore.

VOLLEY POTENTINO: Cavuto 4, Codarin 5, Pierotti 13, Partenio 1, Miscio, Cristofaletti 1, Calistri (L), Moretti 16, Ferrini, Biglino, Ippolito 12, Quarta 8. Non entrati:. I° All. Graziosi, II° All. Carmelino.

 

La Globo Scarabeo Civita Castellana esce vittoriosa da un altro campo importante, sempre in trasferta, sempre con una prova corale di tutti i giocatori, panchina inclusa, che sfoderano una prestazione più che convincente sul parquet di Potenza Picena.

Coach Spanakis lo aveva detto alla vigilia, “dovremo essere bravi a sfruttare le opportunità durante il match se vogliamo uscire a testa alta dal campo marchigiano”, così come non aveva fatto mistero di cercare la vittoria al Pala Principi. E vittoria è stata.

Paolucci e compagni portano a casa tre punti pesanti, e forse inaspettati, su un campo dove la scorsa stagione poche formazioni sono passate indenni, decretando poi il trionfo finale della squadra di coach Graziosi.

Un Da Silva impressionante per rendimento (+23 per lui a fine match) ha trascinato i rossoblù firmando un personale di 33 punti (60% in attacco) con 3 ace e ben 5 muri punto; buona la prova di Marinelli e Puliti che hanno puntellato la ricezione civitonica rifornendo al meglio il loro regista, così come Alborghetti e Menicali abili a contenere gli attacchi avversari e ad innescare i loro primi tempi. Non è una novità l’alta percentuale di ricezione positiva di Cesarini, così come i suoi interventi difensivi, come brillante è stato il capitano, Adriano Paolucci, sempre lucido e determinante in regia.

Nel primo set l’avvio degli ospiti spiazza i padroni di casa, in cerca del riscatto dopo due risultati negativi consecutivi in campionato: i rossoblù conducono il gioco e in attacco e a muro fanno vedere il meglio, bloccando ripetutamente Miscio e compagni. Dopo il 6-8 iniziale, la squadra laziale prende il largo fino al 16-10 con Da Silva in carburazione e Puliti e Marinelli già caldi, e il set va in archivio velocemente con un netto 25-15 in favore degli ospiti con una Pala Principi che rumoreggia.

Sestetti invariati all’inizio del secondo parziale ma è sempre Civita Castellana a fare la partita con Ippolito, Moretti e Pierotti sponda Potenza che cercano punto su punti di impattare il conto dei set. Ma gli ospiti sono ancora ben piazzati a muro (saranno 15 i muri vincenti a fine match, di cui più della metà nei primi due set) e Da Silva non trova barricata che lo possa formare e metta terrà ogni pallone. Set equilibrato fino al 21-19, quando la ricezione dei potentini si fa imprecisa, incassando anche l’ace di Da Silva, e non c’è continuità nella fase di break point: parziale chiuso sul 25-22 con la Globo Scarabeo che esulta per il primo punto in classifica messo in cassaforte.

Graziosi scuote la sua squadra e cambia volto ripetutamente al sestetto girando la rotazione di partenza. E finalmente nel terzo set si vede un bel Volley Potentino preso per mano dal suo opposto Moretti e dallo schiacciatore Ippolito. Gli avversari questa volta sono meno compatti a muro e incisivi in battuta e qualche errore di troppo regala il parziale con merito alla squadra di casa.

Dopo un calo di tensione nel terzo set, la squadra è stata brava a reagire nel quarto set – le parole del tecnico dei laziali Spanakis – in un momento in cui l’inerzia del match pendeva più verso Potenza e le energie sembrano mancarci. Lo sforzo corale e la voglia di sostenere il compagno hanno fatto la differenza.”

E infatti nel quarto set Potenza è sempre avanti e lo stesso Spanakis attua le sue contromosse: innesta De Matteis per uno stanco Marinelli (afflitto da una influenza intestinale nella notte prima del match), fa rifiatare per un attimo Paolucci con Marsili e dà respiro in seconda linea a Puliti con il giovanissimo Sacripanti.

Tutti i ragazzi chiamati in causa – continua il coach romano – hanno dato un contributo fondamentale, facendosi trovare pronti in un momento critico che poteva determinare le sorti dell’incontro”.

Da Silva continua ad arricchire il suo ruolino personale e i neo entrati danno la giusta scossa, e la Globo Scarabeo sorpassa i padroni di casa sul 21-20 e con un parziale di 4-2, proprio con il neo entrato De Matteis, allungano fino al successo finale.

Soddisfatto a fine partita Davide De Matteis: “Stiamo lavorando tanto durante la settimana e i risultati si stanno vedendo la domenica. Oggi sulla componente tecnica ha prevalso sicuramente l’atteggiamento con cui siamo scesi in campo e abbiamo affrontato tutto il match, cosa che forse era mancata in qualche ultima uscita. Sono contento della mia prestazione perché sono riuscito a dare il mio contributo in un momento difficile della partita anche grazie ai compagni che mi hanno reso facile il compito. Oggi ha vinto la nostra determinazione e la nostra capacità di rimanere compatti e saper aspettare il momento giusto per reagire e non farli tornare in partita dopo il terzo set.

Conclude mister Spanakis: “Non stancherò mai di ripetere che questo gruppo può fare le proprie fortune se continua a lavorare in questo modo mettendoci il cuore e la disponibilità in campo, oltre il bagaglio tecnico di cui sono dotati i singoli. Oggi i miei ragazzi si sono superati, ma sono convinto che Potenza Picena farà benissimo nel corso del campionato, perché hanno dei talenti che stanno dimostrando ampiamente il loro valore, oltre ad uno dei tecnici migliori in circolazione. Dovranno solo avere pazienza perché non sempre una squadra così giovane riesce ad esprimersi ad alti livelli di gioco in così poco tempo.”

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo su...Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on Reddit
Reddit
0

Commenti

commenti