Dopo Snippe il nuovo posto 4 di Roma è Nicola Tiozzo che dalla Superlega porta grinta ed esperienza ad una squadra, quella rossoblù,  completamente rivoluzionata dalla scorsa stagione.

La Società e il Mister hanno le idee chiare e la squadra è veramente competitiva” – sono le prime dichiarazioni di Nicola Tiozzo, classe ’93 per 196 cm originario di Chioggia, di professione nuovo schiacciatore della Ceramica Scarabeo GCF Roma.

Arriva direttamente dalla Superlega “Tiz”, questo il suo soprannome, dove ha disputato un buon campionato con Sora, dando sempre il suo contributo positivo quando chiamato in campo da coach Colucci. L’amore per il calcio e la pallavolo fin da ragazzino, poi la decisione di fare del volley la sua ragione di vita e il suo lavoro.

Dalla Sisley Treviso dove si forma pallavolisticamente alla prima esperienza in B1 con il Conselice nella stagione 2012/2013, per poi giungere a Reggio Emilia nella stagione successiva sempre nella serie cadetta. Con gli emiliani arrivano i primi successi centrando una imperiosa promozione in A2 e mettendo in bacheca una Coppa Italia di B. Poi è solo serie A per Tiozzo, prima con la neopromossa Reggio Emilia e poi nel 2015/2016 con Cantù. Nell’estate 2016 le sirene della Superlega lo chiamano alla Biosì indexa Sora dove disputa 16 partite siglando 60 punti personali.

“Sono contento di questa nuova opportunità con Roma – continua Tiozzo – sento fiducia dalla Società e dal Mister e sono sicuro di ripagarla sul campo. L’anno scorso la Superlega disputata con Sora è stata una grande soddisfazione, ma scendere di categoria non mi pesa perché le ambizioni della Società romana sono elevate e me lo hanno mostrato fin dai primi contatti.

Qui posso lavorare bene e trovare più continuità di gioco, sono quindi molto carico per la nuova stagione; Il Campionato di A2 sarà più competitivo dello scorso anno e nel nostro Girone Siena è sicuramente uno degli avversari più ostici, visti i recenti trascorsi e la rosa allestita; noi puntiamo a crescere velocemente come gruppo e nella coesione di intenti. Roma è una piazza importante e ci teniamo a questa opportunità per fare subito bene, ma per fare grandi cose in campo c’è bisogno di un grande pubblico sugli spalti e quindi mi auguro che il Palazzetto sia sempre gremito”.

Zoppellari-Padura Diaz, Snippe-Tiozzo, lo scacchiere della Ceramica Scarabeo GCF Roma si sta componendo in attesa della presentazione dei due nuovi centrali e del nuovo libero, oltre chiaramente al resto della rosa tra cui alcune belle conferme di giovani promettenti. Insomma un sestetto tutto nuovo su cui scommette la Società e il coach Spanakis per non deludere la piazza romana e civitonica.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo su...Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Email this to someone

Commenti

commenti