La Scarabeo qualificata come prima del Girone ai quarti di Coppa Italia incontrerà in gara unica Gioia del Colle per la prima sfida casalinga tra le mura capitoline. Nel mezzo la prima di ritorno del Girone contro l’insidiosa Alessano di Tofoli. La Scarabeo GCF Roma ha chiuso l’andata del Girone Bianco ancora al vertice della classifica e dopo la bella prestazione contro la seconda forza del Campionato – la Videx Grottazzolina – viaggia ora con quattro punti di vantaggio proprio sulla stessa formazione grottese. Un bel bottino nel girone di andata per Snippe e compagni, che hanno mostrato i muscoli con un filotto ininterrotto di prestazioni positive e di vittorie, eccezion fatta per la parentesi contro Reggio Emilia, unica sconfitta seppur al tie-break dell’andata. Non si può nascondere ora la squadra di coach Spanakis che lotterà di qui alla fine per restare nelle prime posizioni ed arrivare ai playoff: bel gioco, tattica e muscoli hanno fatto la differenza nelle dieci partite ufficiali disputate, ma è la coesione di gruppo l’arma in più del sestetto rossoblù, anche a detta degli stessi giocatori e del tecnico. La Scarabeo ha conquistato per il terzo anno di fila l’accesso alla griglia di Coppa Italia e questo è già un grande risultato; lo scorso anno fu la “cugina” Tuscania (ora prima nel Girone Blu) a fermare in semifinale la corsa verso il trofeo, ora Spanakis vuole riprovarci. Avversario dei quarti in gara unica, giovedì 30 Novembre alle ore 20:30 al PalaTiziano, la neopromossa Gioiella Micromilk Gioia del Colle giunta quarta nell’altro raggruppamento dietro a Bergamo, Spoleto e Tuscania. In regia per i pugliesi è giunto Emanuele Marchiani, lo scorso anno alzatore proprio di Civita Castellana. “Abbiamo raggiunto il primo obiettivo di qualificarci per la Coppa Italia e ora puntiamo al secondo -dichiara Marchiani -  ovvero di giungere tra le prime quattro in Campionato al termine di questa pool. Mi fa piacere ritrovare Civita perché ho tanti amici con cui mi sono trovato bene lo scorso anno. Li ho visti poco giocare ma la classifica parla chiaro, ovvero sono la formazione più completa del Girone Bianco e sappiamo sarà una gara ad alto tasso di difficoltà; proveremo con tutte le forze ad andare avanti in Coppa perché sarebbe bello giocare le finali a Bari in casa nostra. Gli altri accoppiamenti vedranno Spoleto contro Santa Croce, Tuscania opposta a Siena e Grottazzolina contro Bergamo. In caso di passaggio del turno Roma incontrerà in semifinale la vincente tra gli oleari e i toscani. Per la parentesi di Coppa, la Società rossoblù ha lanciato l’iniziativa “Black Thursday”, proponendo a tutti i tifosi e appassionati uno speciale tagliando unico a 5 euro: la presidentessa Agostinelli vuole il Palazzetto gremito il più possibile per questa sfida secca, perché la squadra sta strameritando l’affetto del pubblico e perché il calore degli spalti può fare veramente la differenza. Prima della parentesi di Coppa, la Scarabeo riprende la regular season di ritorno contro l’Aurispa Alessano domenica 26 Novembre al Palazzetto dello Sport di Tricase: all’andata la formazione di Spanakis esordiente al Palazzetto di Roma incontrò la strenua opposizione del roster di coach Tofoli che con una grande prova di Lipinski e Culafic portò i romani al quinto set, soccombendo alla fine per 3-2 grazie ai 28 punti di Padura Diaz e alla grande prova di Snippe. I leccesi hanno chiuso l’andata al settimo posto con 13 punti frutto di 4 vittorie, perdendo l’ultimo turno in casa contro Santa Croce. Attenzione massima quindi per coach Spanakis sui due stranieri avversari per cercare di contenere, sul caldo campo di casa, le loro scorribande offensive. Dopo questo turno e la sfida con Gioia del Colle, Roma osserverà il turno di riposo che le consentirà quindi di tirare il fiato prima dello sprint di fine anno.
Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo su...Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Email this to someone

Commenti

commenti