La Scarabeo mantiene ancora l’imbattibilità casalinga e si presenta ancora in testa al termine del girone di andata. La Videx si vede solo un set, per il resto un assolo di Snippe e compagni. Scarabeo GCF Roma -Videx Grottazzolina 3-1 (25-20, 25-22, 22-25, 25-15) Scarabeo GCF Roma: Zoppellari 3, Padura Diaz 16, Franceschini 3, Snippe 18, Tiozzo 12, Romiti (L1), Valenti, Sacripanti, Losco ne, Saturnino, Fantini ne, Pollock 11, Rau 1. I All. Spanakis, II All. Pastore. Videx Grottazzolina: Morelli 12, Brandi ne, Vecchi 9, De Fabritiis 1, Pison, Cecato, Calistri (L), Romagnoli ne, Richards 9, Gaspari ne, Fiori 5, Salgado 13, Brandi J. (L2), Minnoni. I° All. Ortenzi, II° All. Cruciani. Due partite molto sentite si giocano oggi nella Capitale a pochi passi di distanza, ma mentre il derby laziale di calcio se lo aggiudica la Roma, l’altra Roma, quella pallavolistica di A2, scende in campo alle 20.30 al Palazzetto dello Sport contro la Videx Grottazzolina, partita valevole per l’ultima giornata di andata del Girone Bianco. Una lunghezza di distanza separa le due formazioni che stanno disputando un campionato sopra le righe dall’inizio della stagione. Il giro di boa stabilirà la griglia definitiva di Coppa Italia che le due formazioni sono comunque già sicure di disputare. Coach Spanakis schiera Zoppellari-Padura Diaz in diagonale, Franceschini-Pollock al centro, Snippe-Tiozzo laterali e Romiti libero; il tecnico ospite Ortenzi punta invece su Cecato-Morelli, Salgado-Fiori, Richards-Vecchi e Calistri regista difensivo. Partenza contratta per i due roster, con la Scarabeo macchinosa in attacco: l’ace di Morelli porta avanti la Videx 2-6 e Spanakis deve già suonare la sirena in panchina. Minibreak Roma ma Salgado in primo tempo tiene a distanza e si deve aspettare la veloce di Franceschini per portare i padroni di casa a -1 dai biancoblù. I laziali faticano ad essere positivi in ricezione e Zoppellari è costretto a forzare il gioco su Padura Diaz che sbroglia più volte la matassa (9-11). È poi il turno al servizio di Tiozzo e il suo potente ace su Vecchi che sigla la parità e invita Ortenzi allo stop sul 13-13. Ancora un ace di Padura Diaz in top spin e una palla spinta di Snippe e Roma si porta avanti a +2, ma il muro di capitan Fiori accorcia. Squadre che alternano buone cose ad errori da doppio meno e procedono appaiate fino al muro di Zoppellari che fa 20-19; poi la Scarabeo dilaga con Padura Diaz e Pollock e proprio l’americano con un muro imperioso regala ai rossoblù il primo set (25-20). Avvio di secondo set ancora nel segno di Pollock onnipresente a muro sul malcapitato Richards, ma anche Salgado fa sentire le mani sull’attacco avversario e Cecato ci si affida anche in attacco (3-4). Ace di Franceschini, errore di Morelli in attacco e Roma strappa un minibreak di +2 (8-6). Gioca male la Videx, i suoi uomini più importanti sembrano non rispondere ai comandi in questa parte della frazione e coach Ortenzi se ne accorge stoppando il gioco quando siamo sul 14-11. Padura Diaz non ci pensa due volte e infierisce sugli avversari sbracciando vincente da zona uno. Nuovo time out esterno sul 18-13 e Grottazzolina è in evidente empasse di gioco e di idee, incassando un nuovo muro da Tiozzo che poi replica in mani-out portando 20-14 il parziale. Ci provano Richards e Salgado a ribaltare le sorti per i grottesi e sulla smanacciata di Cecato quasi ci riescono (21-23), poi è “Padura Diaz time”: l’italo-cubano porta a casa il secondo set 25-22. Squadre invariate nel terzo set con la Scarabeo che ha già un punto in più in classifica. Parte più concentrata Grotta che scappa a +3 (2-5) sulla fallosità in attacco di Roma. La bomba di Salgado dà slancio e gli ospiti sono ora pericolosamente a sei lunghezze (4-10); entra Valenti in regia su Zoppellari ma la playlist non cambia fino al mani-out di Padura Diaz che incoraggia (10-14), poi Morelli da seconda linea allunga. Spanakis decide di ridare il campo a Zoppellari e di innestare Rau per Franceschini su un parziale ormai buio di 12-17, quando Snippe prova con esperienza a ridare linfa. La Videx ritrova il triumvirato Morelli-Richards-Salgado e fa suo il set penando sul finale il forte rientro dei romani (22-25). Ripresa con la Scarabeo rabbiosa con Pollock e Tiozzo che a muro ed in battuta strappano subito 5-1, ed è sempre l’americano ad incidere nuovamente al servizio per ben due volte mandando in confusione Richards e lanciando i rossoblù a +7 (2-9). Tempo Ortenzi, poi Snippe spiega il concetto di diagonale stretta e diagonale lunga al pubblico del Palazzetto. Parallela laser di Padura Diaz e padroni di casa che spaccano il parziale 12-4, quando la Videx cambia regia con Pison. Tiozzo si esalta in parallela e Zoppellari lo cerca ancora per condurre in porto la partita (20-12); Rau mette a terra il primo tempo e contiene a muro, capitan Snippe firma l’ace del primo match point, poi Padura Diaz benedice una gara ancora vittoriosa (25-15).   Le dichiarazioni Nicola Tiozzo “Abbiamo preparato bene la partita e siamo riusciti a trasformare in campo il lavoro della settimana. Il nostro segreto è che ci divertiamo, in allenamento, in gara e anche fuori dal campo, siamo un gruppo molto unito e non sentiamo la pressione del primo posto. Personalmente sto lavorando bene in palestra e sto crescendo, anche grazie ai compagni, quindi sono molto contento e spero di continuare a salire di condizione. Matthew Pollock: Non abbiamo giocato la nostra miglior partita ma siamo riusciti comunque a spuntarla. Rimaniamo ancora in testa al Girone alla fine della fase di andata ed è veramente grandioso. Ora voltiamo pagina e avremo anche la Coppa di mezzo…vediamo dove possiamo arrivare.
Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo su...Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Email this to someone

Commenti

commenti