Per la settima giornata del Girone Bianco di A2 la Scarabeo incontra sul suo cammino la Conad Reggio Emilia degli ex Bortolozzo e Ippolito. Emiliani in cerca del colpaccio contro la capolista.

Riprende dalla trasferta di Reggio Emilia di domenica 29 ottobre il cammino della Scarabeo GCF Roma: un cammino a punteggio pieno, per ora, per la squadra della Capitale che con 5 su 5 viaggia in testa alla classifica del Girone Bianco, unica formazione insieme a Bergamo (capolista del Girone Blu) che in tutta la serie A2 ancora non ha conosciuto sconfitta. Coach Spanakis e i rossoblù si godono il momento, ma il tecnico romano ha già messo in guardia i suoi sui facili entusiasmi di inizio stagione; il Campionato è lungo e tortuoso, vincere aiuta a vincere, ma bisogna rinnovare in ogni gara l’impegno e il furore agonistico messo in mostra fin qui. E questo a partire dagli allenamenti settimanali.

Quello che c’è veramente di buono è che la Capitale ha riscoperto, grazie al sodalizio di Civita Castellana, l’amore per la pallavolo giocata: non solo le principali testate giornalistiche nazionali hanno dedicato spazi importanti alla Scarabeo Roma, ma la risposta più bella si sta avendo dal pubblico di tifosi ed appassionati, che al Palazzetto dello Sport non stanno mancando di dare supporto e calore a questi ragazzi.

Avversario ostico, la Conad Reggio Emilia, già incontrata nelle passate stagioni, che hanno restituito un ruolino di 3 vittorie per parte tra Regular Season e Playoff nelle ultime due annate. Sostanziale equilibrio, quindi, nelle statistiche dei precedenti con gli emiliani ora dietro in classifica rispetto ai rossoblù di 6 lunghezze (Scarabeo 13pt, Conad 7pt), frutto di due sole vittorie e quattro sconfitte in sei partite disputate, quindi con già una gara in più dei laziali.

Le ultime due debacle consecutive contro Massa e Potenza Picena non hanno sicuramente giovato sul morale della formazione di coach Held; una società che oltre alla guida tecnica ha profondamente rinnovato il  roster rispetto allo scorso anno, perdendo un bomber come Kody ma assicurandosi un altro pezzo da novanta come l’opposto Samuel Onwelo, e innestando tra gli altri acquisti gli ex di turno Andrea Ippolito di banda e Matteo Bortolozzo al centro che vorranno certamente ben figurare contro i loro passati colori.

La settimana giornata propone inoltre la sfida al vertice tra la Sigma Aversa e l’Emma Villas Siena, dirette inseguitrici di Roma, rispettivamente a 2 e 3 lunghezze di distanza che se la vedranno al Palajacazzi di Aversa in contemporanea.

In settimana intanto è arrivata la corona di alloro sulla testa del centrale della Scarabeo – Alessandro Franceschini – che si è laureato in Ingegneria Civile all’Università degli Studi di Perugia. A lui sono arrivati i complimenti dei compagni e di tutta la dirigenza civitonica per un altro brillante traguardo aggiunto… questa volta al di fuori del taraflex.

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo su...Share on Facebook
Facebook
26Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on Reddit
Reddit
0

Commenti

commenti