La Scarabeo affronta una Monini Spolet, penultima formazione di una classifica bugiarda per gli oleari che erano partiti con ben altre velleità ad inizio stagione. Il libero Roberto Romiti presenta la gara.

Nell’ultima giornata la Scarabeo GCF Roma è passata di forza nel suo fortino contro Brescia, ma i laziali non hanno mostrato il loro migliore smalto. Bottino pieno nelle prime due uscite per gli uomini di Spanakis in questa nuova pool A e decima vittoria consecutiva per la formazione del tecnico romano che continua a predicare la tranquillità ai suoi. I playoff sono vicini ma c’è una posizione da difendere e un livello di gioco da mantenere elevato, così come la giusta tensione nervosa.

Contro i tucani l’inizio tiepido poteva costare caro, ma i rossoblù hanno dimostrato ancora una volta che a gas aperto possono essere incontenibili; concentrazione alta, quindi, in settimana per Snippe e compagni che si preparano ad attraversare il confine laziale per far visita agli umbri della Monini Spoleto, società di tradizione che lo scorso anno vide sfumare la Superlega in finale contro la BCC Castellana Grotte.

Il campo all’ombra del colle Sant’Elia è un taraflex difficile e la Monini del nuovo duo tecnico Monti-Lionetti un’avversaria ostica: una classifica anomala per gli oleari, penultimi con 7 punti (12 in meno di Roma capolista) e reduci da due sconfitte con Siena e Santa Croce al tie-break nell’ultima giornata. La squadra della Presidente Mari era partita con diversi obiettivi alla fine del mercato estivo: obiettivo essere protagonista per il passaggio di categoria, con un roster di livello e diversi elementi prelevati dalla Superlega, su tutti il libero Bari, il regista Corvetta, lo schiacciatore Galliani e l’opposto Giannotti.

Quarta al termine del Girone Blu, la Monini ha portato in dote pochi punti nella pool A e tra la fine di dicembre e gennaio ha cambiato panchina (via Provvedi e Arcangeli, dentro Monti e Lionetti) e salutato il bomber Giannotti, tornando sul mercato e acquistando dalla Gi Group Monza un elemento di peso come il croato Ivan Raich.

“Le prime due partite della pool ci hanno ricordato che in questo raggruppamento ci sono le migliori squadre dell’A2 – dichiara Roberto Romiti, libero della Scarabeo – e che quindi ogni gara richiede uno sforzo massimo e una concentrazione senza flessioni. Vietato abbassare la tensione, quindi, e non concedere il fianco in ogni parziale di gara. Conosco bene il campo di Spoleto e non sarà semplice uscire indenni, soprattutto perché loro vengono da due sconfitte e hanno bisogno di punti; è una squadra che ha un roster importante e, nonostante il momento non brillante, ha le potenzialità e il carattere per arrivare in fondo al Campionato e contendersi il titolo come nella scorsa stagione. Il nuovo opposto Raich è sicuramente il riferimento in attacco, ma hanno giocatori che possono cambiare volto alla partita in ogni momento. Dovremo quindi tentare di imporre il nostro gioco fin da subito e non avere cali durante il match.”

Appuntamento al PalaRota di Spoleto domenica 18 febbraio alle ore 18:00 con streaming su Lega Volley Channel.

 

Classifica Pool A Pt
  1  Ceramica Scarabeo Gcf Roma 19
  2  Caloni Agnelli Bergamo 17
  3  Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 14
  4  Kemas Lamipel Santa Croce 14
  5  Emma Villas Siena 11
  6  Centrale Del Latte McDonald’S Brescia 10
  7  Monini Spoleto 7
  8  Videx Grottazzolina 4
Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo su...Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Email this to someone

Commenti

commenti