Ancora una prova esaltante dei ragazzi di coach Spanakis che si confermano in testa alla classifica del Girone Bianco con una splendida prova contro la GoldenPlast Potenza Picena che si arrende per 3-0 davanti ai 400 del Palazzetto dello Sport.

Scarabeo GCF Roma – Goldenplast Potenza Picena 3-0 (25-15, 25-22, 25-17)

Scarabeo GCF Roma: Zoppellari 1, Padura Diaz 17, Franceschini ne, Mancini, Snippe 15, Tiozzo 13, Romiti (L1), Valenti ne., Sacripanti, Losco ne, Saturnino ne, Fantini, Pollock 8. I All. Spanakis, II All. Pastore.

Goldenplast Potenza Picena: Sette 2, Bianchini (L), Bisi 5, Toscani (L), Bucciarelli 3, D’Amico (L), Cristofaletti 5, Marinelli 9, Di Silvestre ne, Larizza 6, Monopoli 2, Lavanga ne, Romanò 2. I° All. Di Pinto, II° All. Martinelli.

Sesto turno per il Girone Bianco di A2 con la Scarabeo GCF Roma che difende il sorprendente primato contro la Goldenplast Potenza Picena dell’ex Michele Marinelli. Due lunghezze tra i potentini e i romani in classifica e quindi al Palazzetto dello Sport della Capitale va in scena una partita di cartello che potrebbe modificare gli equilibri di vertice. La Scarabeo ha passato una settimana “leggera” al vertice della classifica, con 12 punti frutto di 4 vittorie consecutive in altrettante partite (due i tie-break) e vuole allungare la striscia positiva tra le mura casalinghe per volare ancora alto; Goldenplast che con 8 punti in classifica ha conosciuto una sola sconfitta contro Siena ed è reduce dalla gran gara contro Reggio Emilia, dove ha lasciato a bocca asciutta gli emiliani aggiudicandosi la posta piena. Nelle fila dei potentini il grande ex di turno Michele Marinelli che proprio con Civita Castellana ha debuttato in serie A ed è stato protagonista delle più belle stagioni rossoblù.

Formazioni in campo con Roma schierata con Zoppellari-Padura Diaz in diagonale, Mancini-Pollock al centro, Tiozzo-Snippe laterali, Romiti libero; sestetto potentino con Monopoli-Bisi, Larizza-Bucciarelli, Cristofaletti-Sette, Toscani libero.

Tiozzo apre le danze con un doppio score in attacco e a muro su Bisi, poi è Pollock a girare forte. Padura Diaz fa 7-4 in parallela firmando i suoi primi 100 punti in stagione. Nelle fila Goldenplast è Bisi a sostenere il peso dell’attacco ma Roma è partita alla grande e il divario è già +4 alla decina (10-6), con coach Di Pinto che suona la sirena del discrezionale. Pipe di Snippe per il 12-7 interno, poi Padura Diaz e Pollock sbaranno la strada a Cristofaletti e l’americano si ripete in tandem con Snippe su Bisi: crisi Potenza Picena e ancora time out. Sul 18-8 Snippe passa alto sul muro a tre, poi Marinelli entra su Cristofaletti e Romanò per Bisi ma il set è già segnato.

Le parallele di Padura Diaz e i ripetuti errori avversari chiudono lo scenario sul 25-15.

Ripresa con Marinelli schierato titolare nel sestetto potentino e gli ospiti partono meglio e con l’ace di Larizza sono avanti 4-5 ma Snippe impatta e poi sempre una grandissima pipe dell’olandese porta avanti Roma. E’ l’ex Marinelli a tenere la Goldenplast attaccata al parziale (10-10). E’ “Snippe time” al Palazzetto, con lo schiacciatore che fa tutto bene e la Scarabeo strappa a +3. L’opposto Bisi tiene in scia i suoi ma è sempre Roma a dettare le regole del set con Padura Diaz e con un servizio che mette spesso in difficoltà i ricettori di Monopoli.

Sul 19-14 gli uomini di coach Spanakis hanno conquistato un bel margine e Snippe in mani-out conquista il 20esimo punto. Cristofaletti cerca la reazione con un attacco forte sul muro, ma i nervi dei romani sono saldi e prima la bomba di Padura in mezzo al muro e poi la veloce di Pollock siglano il 25-22 finale.

Avanti due a zero la Scarabeo GCF prova ad assestare il ko, ma Bisi e compagni non mollano il match (4-4). La ricezione di Tiozzo e Snippe è una garanzia e Zoppellari con palla in mano manda a vuoto il muro avversario, mentre spetta al solito Padura Diaz finalizzare per il 9-7 di vantaggio. Doppio chiodo di Tiozzo su Cristofaletti, out di Marinelli in attacco e Roma dilaga, invitando Di Pinto a fermare il gioco (12-8). La differenza delle due squadre è nella gestione dell’errore e della fase break: romani impeccabili, potentini discontinui. L’alzata di piedi e la difesa seguente di Romiti infiammano i 400 del Palazzetto con un boato unico (16-13) e la Scarabeo prosegue a dare spettacolo in campo insieme ai tifosi sugli spalti. Tapin di un Tiozzo in spolvero e locali che tagliano i venti (20-15). L’ace di Monopoli riaccende la speranza ma poi il palleggiatore sbaglia al rientro dal tempo chiesto da coach Spanakis e manda i rossoblù ad un passo dal match. La saracinesca di Pollock porta ai sette match point per Roma: Sacripanti serve, errore di Bisi ed è grande festa (25-17) per la quinta vittoria consecutiva.

Un altra prova di carattere per questa Scarabeo, che sembra aver trovato subito una identità di squadra che è impressionante per giocatori quasi tutti alla prima stagione insieme. Entusiasmo, spirito di sacrificio e tanta, tanta tecnica e lavoro duro in settimana: è questa la ricetta del gruppo guidato da mister Spanakis, che mantiene per un’altra settimana la testa della classifica del Girone Bianco con 13 punti e tornerà a difenderlo domenica 29 ottobre alle ore 19:30 contro la Conad Reggio Emilia sul campo esterno del Pala Bigi.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo su...Share on Facebook
Facebook
80Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on Reddit
Reddit
0

Commenti

commenti