Roma fa visita a Massa per la penultima di andata del Girone Bianco. La neopromossa toscana è in cerca di punti per smuoversi dal fondo della classifica. Finisce l’incubo di Giancarlo Rau, centrale rossoblù, da un anno e mezzo titolare di una squadra che ha giocato solo in tribuna.

Per l’anticipo della decima giornata di A2, una Scarabeo GCF Roma ancora capolista solitaria fa visita alla neopromossa Acqua Fonteviva Massa che naviga al penultimo posto della classifica del Girone Bianco con soli 7 punti, frutto fin qui di due vittorie (Reggio Emilia e Aversa) e sei sconfitte. I toscani si riaffacciano della categoria, appena promossi lo scorso anno dalla serie cadetta con un allenatore –  Andrea Masini – alla prima esperienza su una panchina di A2. La campagna acquisti dei massesi ha portato un roster completamente nuovo in terra toscana, pescando in diverse società di A2 e A1: sicuramente spiccano elementi come i laterali Matteo Bolla da Mondovì e Francesco De Marchi da Sora, insieme all’opposto bulgaro Ivan Krachev lo scorso anno al CSKA di Sofia.

Nell’ultimo turno Massa ha ceduto il passo a Potenza Picena per 3-1 e attende i laziali prima dello scontro tra fanalini di coda nell’ultima di andata contro la Materdomini Castellana Grotte, ora ultima del ranking ad una sola lunghezza dai massesi.

Nell’ultimo turno Massa ha ceduto il passo a Potenza Picena per 3-1 e attende i laziali prima dello scontro tra fanalini di coda nell’ultima di andata contro la Materdomini Castellana Grotte, ora ultima del ranking ad una sola lunghezza dai massesi.

Snippe e compagni hanno invece dato prova contro Siena di essere una formazione indomita e indomabile: sotto 1-2 e ad un passo dallo strapiombo hanno saputo ribaltare il match e mantenere al tie-break l’imbattibilità casalinga del PalaTiziano. La qualificazione matematica alla Coppa Italia potrebbe arrivare con un turno di anticipo per la Scarabeo, che raggiungerebbe quindi il primo traguardo della stagione, affrontando poi nell’ultima giornata del girone di andata la sua attuale inseguitrice, ovvero la Videx Grottazzolina, separata da un solo punto in classifica (18 pt): gli aversani ricevono in questo turno i Lupi di Santa Croce per un match, almeno sulla carta, più impegnativo di quello di Roma.

Coach Spanakis in settimana ha continuato a predicare la calma ai suoi, raccomandando come fatto finora di non guardare alla classifica ma concentrarsi di volta in volta sull’avversario di turno; c’è soddisfazione e, in parte, meraviglia per il ruolino del sodalizio civitonico (sempre a punti in tutte le gare disputate) che continua a mostrare un bel gioco e una grande coesione interna, ma c’è grande consapevolezza che gli equilibri possono cambiare rapidamente in una classifica così corta.

Intanto la squadra della Presidentessa Agostinelli ha recuperato già da un paio di turni il suo “figliol prodigo” Giancarlo Rau che è ora un effettivo del roster di Spanakis. Un anno e mezzo protagonista di una squadra silenziosa che ha giocato solo in tribuna: questa in sintesi la storia del centrale civitonico che, dopo la promozione dalla B1 conquistata con Civita Castellana e un primo anno da protagonista in A2, per un problema burocratico assurdo tra Federazioni (italiana e cilena) non è stato tesserabile con i rossoblù e ha vissuto un anno di allenamenti con i compagni accomodandosi poi in panchina ogni domenica, ma dando lo stesso un grande apporto al gruppo e agli allenamenti. Anche questa stagione era iniziata così per Rau, che la dirigenza ha sempre sostenuto e appoggiato in questi mesi, poi la svolta un paio di settimane fa e l’arrivo non gratuito del transfer. “Voglio innanzitutto ringraziare la società, il Direttore Generale Sacripanti, il mister e i compagni – le parole di Rau – che mi sono stati vicini in tutti questi mesi e non mi hanno fatto mai mancare affetto e stima. E finito un incubo che rischiava di non farmi giocare più a pallavolo, ma non voglio guardare indietro, recriminare o puntare il dito contro nessuno. Ora voglio solo giocare e poter finalmente scendere in campo con la mia maglia e dare un contributo fattivo nelle gare della stagione.”

La Scarabeo GCF Roma partirà venerdì pomeriggio alla volta del PalaSport di La Spezia, dove scenderà sul taraflex sabato 11 Novembre alle ore 20:30. Partita visibile in streaming su Lega Volley Channel.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo su...Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Email this to someone

Commenti

commenti