Risale la tensione agonistica in casa Scarabeo Roma: dopo il turno di riposo e l’amichevole vinta contro Sora, la squadra di Spanakis si ripresenta in Regular Season con la Materdomini nel mirino. Nella settimana che precede l’incontro il pensiero del libero Roberto Romiti.

E’ iniziata la settimana di allenamento per la Scarabeo GCF Roma che al PalaSmargiassi di Civita Castellana ha ripreso le doppie sedute in vista della terza giornata di Regular Season del Campionato di A2. Dopo il turno di riposo per i rossoblù, spettatori della seconda giornata, si ricomincia a fare sul serio da domenica 8 ottobre alle ore 19:30 presso il PalaGrotte di Castellana Grotte (Diretta su Lega Volley Channel – Sportube.tv): avversario una Materdominivolley.it reduce da due sconfitte in altrettante uscite contro Potenza Picena e Sigma Aversa, terminate entrambe con il punteggio di 3-1. Zero punti all’attivo peseranno sicuramente per la squadra di coach Castellano e renderanno il coefficiente di difficoltà ancora più alto per Snippe e compagni.

Per non spezzare il ritmo nel week end di stop, Roma è tornata a confrontarsi comunque su un taraflex importante, nell’allenamento congiunto con la Biosì Indexa Sora, a pochi giorni dal via per i ciociari del Campionato di Superlega. Risultato altamente confortante per gli uomini di Spanakis che hanno strappato un incoraggiante 3-2 (25-21, 24-26, 22-25, 25-21, 15-11)contro la squadra di coach Barbiero: un match che ha dato morale non solo per il punteggio finale, quanto per l’alto livello di gioco espresso dalla formazione civitonica con capitan Snippe stellare in tutti i fondamentali (26 punti personali con 4 ace e 4 muri punto); il servizio è finalmente sembrato incisivo, con le battute in salto di Franceschini e Tiozzo che sono andate più volte a segno, e la ricezione di Romiti ha messo quasi sempre palla in testa a Zoppellari che ha avuto quindi “vita facile” nel servire gli attaccanti. Insomma un test match che ripresenta una Scarabeo GCF Roma in crescita.

Torna sull’esordio e sulla partita di Sora il libero Roberto Romiti, guardando al prossimo incontro in terra pugliese: “E’ stato emozionante debuttare al Palazzetto di Roma e non ci aspettavamo il folto pubblico che è venuto a sostenerci. Speriamo di trovarne sempre di più sugli spalti e di ripagarlo con i risultati. La vittoria contro Alessano è stata sofferta ma ha coronato il debutto nella Capitale; non è mai semplice vincere la prima gara di Campionato e noi venivamo da un periodo difficile, quindi al di là della prestazione era importante il risultato che è arrivato anche se al tie-break.

Contro Sora era invece fondamentale mantenere il ritmo gara, visto il turno di riposo non proprio congeniale dopo la prima giornata, e proseguire nella crescita delle ultime settimane. E’ stato un test molto positivo contro una formazione di Superlega e, nonostante alcune lacune, abbiamo saputo reagire nei momenti difficili, alzando il livello in tutti i fondamentali e conquistando un match veramente tirato.”

Ora ci rituffiamo nel Campionato – continua Romiti – dove i punti hanno un peso specifico rilevante e incontreremo la Materdomini che è in cerca dei primi punti stagionali dopo due giri a vuoto nelle prime gare. Se aggiungiamo che giocheremo su un campo “caldo” come quello del PalaGrotte ci sono tutti gli ingredienti per una gara ad alto tasso agonistico, in cui noi cercheremo di imporre il nostro gioco fin dall’inizio. Non sarà facile ma ci stiamo allenando bene e vogliamo dare continuità all’esordio.”

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo su...Share on Facebook
Facebook
18Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on Reddit
Reddit
0

Commenti

commenti